Articoli marcati con tag ‘ristorazione’

Consigli e suggerimenti per creare i siti web di ristoranti

Prima di creare un sito web per un ristorante, bisogna porsi la domanda: perché si sceglie un ristorante invece di un altro? Evidentemente per il cibo, l’ambiente, per rilassarsi o passare un po’ di tempo con gli amici. I clienti devono avere l’opportunità di conoscere il menù, l’ambiente, l’interior design ed il servizio. Inoltre, chi ha un sito può ricevere gli ordini on-line così come le prenotazioni. Hongkiat presenta alcuni consigli per crearli.

Chi sono i destinatari
Bisogna individuare il target di riferimento,  la fascia di età e le preferenze. Ad esempio, se il ristorante è vicino ad una università, gli studenti saranno probabilmente numerosi, mentre se vi sono uffici, i clienti saranno dirigenti ed impiegati. Pertanto per gli studenti il sito dovrebbe essere realizzato con un design semplice e vivace mentre per i dirigenti e impiegati il sito stesso deve essere elegante e professionale.
CAU Restaurants
Inoltre, è possibile organizzare “happy hours” o sconti per attrarre più clienti. 

Giraffa

Semplicità
Ogni buon sito dovrebbe includere nella home page, il menù, ‘chi siamo’  ed un modulo di contatto. È  possibile aggiungere anche una pagina per mostrare i commenti dei clienti.
Cantilever
Mantenere il tutto più semplice possibile. Un principio del design osservato anche dalla Marina degli Stati Uniti chiamato KISS (“Keep it simple, stupid”). Se un utente non trova rapidamente quello che sta cercando sicuramente si sposterà su un altro sito.

Combinazioni di colori
Nella maggior parte dei siti di ristoranti vi sono quattro colori principali: marrone, bianco, rosso e nero.
Il marrone simboleggia affidabilità, stabilità e tradizione.

Il bianco crea una sensazione di freschezza, purezza e libertà.
solegiallo-restaurant-website
Il nero è associato al mistero ed al potere della creazione. Inoltre, vengono evidenziate di più le immagini degli alimenti su uno sfondo scuro.

Il colore rosso è pesso utilizzato dai fast food rappresentando il simbolo della passione e dei desideri segreti.

Un facile modulo di contatto
Il sito dovrebbe essere di facile lettura. Il modulo permette di aggiungere i campi che possono aiutare a trovare ciò che si sta cercando. Inoltre, bisognerebbe allegare una mappa per mostrare la posizione del ristorante, evitando così domande sul la posizione del ristorante.

Essere social
Condividere informazioni aiuta a trovare potenziali clienti. Lasciare che i visitatori seguino le notizie, gli aggiornamenti e anche il personale stesso attraverso i social. Essere amichevoli e gentili con i clienti porteranno ai clienti ad usare lo stesso comportamento.

Il ” passaparola “è un forte motivatore. Basta condividere le informazioni utili ed interessanti come le regole di una corretta alimentazione con i relativi piatti dal menu.

Immagini di Alta Qualità
Il sito ha bisogno di essere attraente  e le grandi foto di sfondo rappresentano un’ottima possibilità. Inoltre, le immagini di alta qualità nella pagina del menù possono incrementare l’appetito.

Puntare molto sul “Chi Siamo”
Il “Chi siamo” dovrebbe essere unico a combattere la concorrenza mostrando ai potenziali clienti quanto cordiale e professionale è il team del ristorante.

Lange&Lange per il ristorante Bydło i Powidło

L’agenzia Lange&Lange ha realizzato in Varsavia la corporate identity del ristorante Bydło i Powidło, specializzato in menù a base di carne di manzo.

Lange&Lange per il ristorante Bydło i Powidło.1Lange&Lange per il ristorante Bydło i Powidło.3Lange&Lange per il ristorante Bydło i Powidło.4Lange&Lange per il ristorante Bydło i Powidło.5Lange&Lange per il ristorante Bydło i Powidło.2Lange&Lange per il ristorante Bydło i PowidłoLange&Lange per il ristorante Bydło i Powidło.7Lange&Lange per il ristorante Bydło i Powidło.6Lange&Lange per il ristorante Bydło i Powidło.8

Le home page dei fast food

Speckyboy ha realizzato un post in cui fa un attenta analisi sulle home page dei siti web dei ristoranti fast food. Afferma che molti pongono l’accento sui loro alimenti, offrendo agli utenti una sorta di estensione delle loro campagne pubblicitarie. Questi possono essere divisi in due categorie: promozionali e generaliste. I promozionali spingono un prodotto specifico, mentre le generaliste evidenziano il legame tra il brand ed il cibo.
Alcune homepage pongono l’accento sulla loro collocazione. I fast food non consegnano a domicilio e pertanto trovare il ristorante è importante così come la presentazione degli alimenti o le promozioni.
Alcuni tengono in considerazione i social media come un modo per collegare il loro prodotto con gli utenti offrendo esperienze interattive ed innovative.

McDonal’s
McDonalds Homepage
E’ il più generalista e basic di tutti i siti web di fast food. Il McDonalds statunitense ad esempio evidenzia l’intero menu. Il sito ha collegamenti con le promozioni e si concentra sulla connessione tra il marchio e il menu.

Wendy
Wendy Homepage
Anche Wendy effettua il collegamento diretto tra marchio e menù. L’unico prezzo indicato è quello promozionale.

Burger King, Jack In The Box ed Hardee
Jack In The Box Homepage
Burger King Homepage
Questi tre siti sono tutti promozionali e sono estensioni delle campagne pubblicitarie. Tutti spingono a dei prodotti specifici e presentano più promozioni sulle specialità. L’obiettivo è interessare il cliente a provare nuove specialità.

Hardee Homepage

Long John Silver’s
Long John Silvers Homepage

E’ anch’esso un sito promozionale, ma piuttosto che lavorare su un prodotto specifico, il sito si concentra su una vendita specifica. E’ una distinzione importante. Burger King, per esempio, promuove il menù ed i nuovi prodotti, mentre Long John Silver si indirizza sul prezzo.

Dairy Queen e Subway
Dairy Queen Homepage
Questo fast food come opzione principale ha quella di indicare il locale di più facile individuazione.

Subway Homepage

Subway invece presenta il numero di ristoranti e dei paesi che attualmente operano in franchising cercando così nuovi adepti.

White Castle e Taco Bell
White Castle Homepage

White Castle e Taco Bell sono gli unici che nella home page considerano in primo luogo i clienti, la loro collocazione ed il cibo. Inoltre i social media sono ben visibili.

Taco Bell Homepage

La home page di White Castle contiene anche i video, foto Instagram, Facebook ed altre connessioni social.

Esempi di siti web nella ristorazione

La competizione nella ristorazione, specialmente in questo periodo, è dura e spietata. Non stupisce quindi che i ristoratori cerchino nuovi clienti anche online. La presentazione è fondamentale soprattutto se si considera che ai clienti piace prendere decisioni rapide per quanto concerne la sfera dell’intrattenimento. Per riuscire ad attrarre di più è essenziale realizzare un sito molto informativo ed accattivante. Affidarsi solo a foto dettagliate delle portate principali non è più sufficiente, è importante spiegare il menu e le offerte, focalizzando l’attenzione anche sull’interior design del locale. Più indicazioni sono inserite più il possibile cliente sarà rassicurato. Designmodo ne indica alcuni molto notevoli.

Poutine La Banquise: utilizza molte illustrazioni disegnate a mano con un tocco grunge armoniosamente integrato da una vivace tipografia.
Esempi di siti web nella ristorazione Poutine-La-Banquise

Votre restaurant: l’uso del texture pastello e la grafica raffinata creano una elegante atmosfera.
Esempi di siti web nella ristorazione Votre restaurant

Andres: assomiglia lontanamente lo stile di un diario fotografico

My pizza: combina armoniosamente le foto dei prodotti alimentari con il texture  di una lavagna.

Mountain Standard Vail: sia l’alta qualità dell’immagine a schermo pieno e della tipografia e lo stile grunge creano un senso di raffinatezza e di classe.

Italio: combina perfettamente insieme il legno e il texture di carta con ​​immagini di alimenti.

Eat Drink Inc: il sito è basato sull’effetto parallax in cui ogni pagina si presenta ordinata e pulita con tante immagini allettanti.

Al Taglio: il bianco e nero sono miscelati alle foto del ristorante ed ha una tipografia molto indicata.

Zibuhr: i tessuti della tela del sacco e la serie di cerchi servono come base per visualizzare le informazioni.

Komsufirin: come sfondo piè di pagina ha delle illustrazioni monocromatiche disegnate a mano che raccontano l’attività principale dell’azienda.

Etenschap: rivela alternativamente dati visivi e di testo sulla società fornendo ogni sezione delle foto dei prodotti di ortofrutta.

Original Burger: mostra tutti i dati necessari per l’effetto parallax pulito e chiaro ha un numero limitato di immagini.

Little Market: fa uso delle foto a base delle voci di menù al fine di attrarre i visitatori con l’aiuto dell’aspetto visivo. Inoltre, le informazioni si trovano anche sulla home page.

Soup Stories: crea una rappresentazione realistica con uno sfondo texture di legno e immagini con l’effetto del vapore.

Bodega Tapas Bar and Sol: è sostenuto dal cursore a grande schermo con foto di alta qualità  a volte completati da finestre pop-up.

 

Tapas en Estado Puro: è un sito veramente innovativo che diverte gli utenti con dei video straordinari.

Gasthaus zur Linde: crede sul potere della presentazione e con colori vivaci vengono mostrati i piatti più popolari .

Sakala Bali: ha un design scuro con la tipografia bianca, dinamico e pieno di immagini.

The Bagel Bar Coffee House: è un altro esempio del colore scuro quale base, con l’aiuto di questa tecnica si può facilmente evidenziare ogni articolo in primo piano.

Flavorville: stimola l’appetito grazie al design colorato, vibrante ed è ricco di vivide immagini allettanti.

Le Moderne: è un diario fotografico con numerosi elementi decorativi cartacei.

East African Bakery: ha un’atmosfera realistica grazie al texture di legno scuro che svolge il ruolo di un tavolo mettendo molto in evidenza le immagini del cibo.

Farm Market Harris: coniuga la consistenza morbida del cartone e i dati in verde grassetto.

Sweet Basil Vail: familiarizza con gli utenti utilizzando una serie di foto professionali a grande schermo.

Badr Food Industries: è un altro sito scuro incentrato con immagini curve raffiguranti i prodotti alimentari.

Chez Yvonne ha immagini dettagliate che mostrano ristorante nella luce migliore, ma anche il testo svolge un ruolo fondamentale.

Il ristorante Abi Huose del designer Ryan Feerer

Il designer ed illustratore Ryan Feerer, dopo diversi anni di lavoro a New York, ha deciso di tornare alla sua piccola città nativa texana di Abilene ed ha realizzato l’Abi House. Voleva infatti che i suoi clienti non solo si godessero il cibo, ma che stessero in un ambiente unico ed accogliente. Una volta localizzato lo spazio adatto, Feerer ha invitato i suoi amici  di New York, l’art director Jeff Rogers e la graphic designer Dana Tanamachi a contribuire a realizzare il suo sogno. Ecco i risultati.

Il ristorante Abi Huose del designer Ryan Feerer Logo_01Il ristorante Abi Huose del designer Ryan Feerer menu_2Il ristorante Abi Huose del designer Ryan Feerer interno.1Il ristorante Abi Huose del designer Ryan Feerer internoIl ristorante Abi Huose del designer Ryan Feerer iconeIl ristorante Abi Huose del designer Ryan Feerer esterno