Eventi

Convegno “La legge 4/2013 regolamenta per la prima volta in Italia le professioni non inquadrate in ordini o collegi professionali” – Padova, 19 Giugno 2013

La legge 4/2013 regolamenta per la prima volta in Italia le professioni non inquadrate in ordini o collegi professionali
La tematica è di stringente attualità, per questo Unicom, TP e Ferpi hanno sentito la necessità di organizzare un momento di confronto e di analisi del dettato legislativo e delle implicazioni che questo porterà nell’attività quotidiana dei professionisti.
Vi aspettiamo a Villa Ottoboni di Padova Mercoledì 19 Giugno alle ore 16.00.
La partecipazione è gratuita previa iscrizione mail ai seguenti indirizzi:
direzione@unicomitalia.org – f.rossi@sintesicomunicazione.it

INVITO CONVEGNO 19.6.13

Unicom, Tp e Ferpi insieme a Mestrino per la grande festa dei comunicatori!

Martedì 11 giugno alle ore 20.00 a Mestrino (Pd) presso la Tenuta Galilei si svolgerà “La festa dei comunicatori” organizzata dalle delegazioni Triveneto di Unicom, TP e Ferpi con la collaborazione di Virgilio e RCS. Un momento di pura convivialità tra professionisti della comunicazione aperto anche a clienti e fornitori.
Per adesioni: n.bruno@associazione-tp.it
Per informazioni: f.rossi@sintesicomunicazione.it – f.nani@agenziamedialab.com

Vi aspettiamo!

Invito Festa dei Comunicatori

Convegno “La legge 4/2013 regolamenta per la prima volta in Italia le professioni non inquadrate in ordini o collegi professionali” – Padova, 19 Giugno 2013

La legge 4/2013 regolamenta per la prima volta in Italia le professioni non inquadrate in ordini o collegi professionali
La tematica è di stringente attualità, per questo Unicom, TP e Ferpi hanno sentito la necessità di organizzare un momento di confronto e di analisi del dettato legislativo e delle implicazioni che questo porterà nell’attività quotidiana dei professionisti.
Vi aspettiamo a Villa Ottoboni di Padova Mercoledì 19 Giugno alle ore 16.00.
La partecipazione è gratuita previa iscrizione mail ai seguenti indirizzi:
direzione@unicomitalia.org – f.rossi@sintesicomunicazione.it

INVITO CONVEGNO 19.6.13

A Milano il convegno “AGAIN(ST) FASHION. Narrazioni contemporanee sul corpo, la bellezza e la moda”

La società attuale sembra essere dominata da ben precisi paradigmi estetici e vestimentari, trasversali a tutte le età e alle diverse possibilità economiche e culturali degli attori sociali. Di questo variegato universo, tre aspetti sembrano essere particolarmente al centro degli immaginari e dei discorsi contemporanei: la bellezza, il corpo e la moda.
A far da sfondo a questi temi vi è una percezione della moda come di un insieme di possibilità espressive del proprio sé. La moda è diventata una forma di estetica popolare, cui è difficile sottrarsi e che, in alcuni casi, aiuta gli individui a esprimere e definire la propria individualità, ma in altre situazioni, li allontana da scelte di normalità, segregandoli in una condizione di invisibilità e insignificanza. Da questi vissuti così contrastanti, si originano narrazioni e immaginari diversificati, più o meno favorevoli al fenomeno della moda tout court.
Altre narrazioni particolarmente potenti (e insistentemente veicolate dai media) sono gli ideali di bellezza e digioventù, propagandati non solo come frutto di scelte stilistiche ma anche come l’esito di un auspicabile impegno di cura e addomesticamento del corpo. La bellezza fisica, un tempo considerata dono divino o della natura, oggi è sempre più percepita come il sapiente risultato di molteplici tecniche di manipolazione corporee (diete, interventi chirurgici, cosmesi, attività sportive, tatuaggi, piercing, ecc.). Queste infinite possibilità di modificazioni corporee divengono parte integrante della pianificazione dell’esistenza e degli stili di vita da parte dell’individuo.
Il corpo diventa, dunque, oggetto e soggetto di scelte e di opzioni, è un progetto su cui investire risorse, tempo ed energie affinché possa essere il supporto più efficace per la definizione e l’esibizione dell’identità personale e sociale.
Al tempo stesso la moda veicola, propone e impone modelli corporali che si stanno sempre più diversificando.
Accanto all’idealizzazione dei corpi eccessivamente snelli, ad esempio, emerge oggi una branca dell’industria – l’overfashion – che non si limita a registrare il dato sociale dell’aumento dell’obesità, ma offre ai corpi sovrappeso, tradizionalmente emarginati dalle passerelle, la possibilità di vestirsi alla moda. Anche il binomio gioventù/bellezza tende a essere meno pervasivo per l’emergere di rappresentazioni di bellezze femminili agè e alcune tecniche di trasformazione corporea, come i tatuaggi, i piericing, un tempo ristrette a cerchie controculturali, sono sempre di più di moda.
Il convegno vuole avviare una riflessione critica su queste ricorrenti forme dell’immaginario riguardanti la moda nella sua relazione con la bellezza e il corpo, da un lato, per mapparne gli aspetti più comuni e, dall’altro, per ricostruirne anche le immagini meno note e conosciute con l’ausilio di studiosi di scienze sociali, esperti e imprenditori del settore della moda e della cosmetica.

AGAIN(ST) FASHION. NARRAZIONI CONTEMPORANEE SUL CORPO, LA BELLEZZA E LA MODA”

Oggi a Sondrio alle ore 17.15 diretta via streaming del Convegno “Il nuovo stile del business”

Oggi, lunedì 25 marzo alle ore 17.15, presso la Sala Martinelli della Camera di Commercio di Sondrio (via Piazzi 23) si terrà il convegno organizzato da Confindustria Sondrio in collaborazione con Unicom “Il nuovo stile del business”. L’intero convegno sarà in diretta via streaming all’indirizzo http://www.formeeting.it/confindustria. Per maggiori informazioni ed adesioni: www.alto-web.it/confindustria.

PROGRAMMA

Ore 17.15
Registrazione partecipanti

Saluti Introduttivi
Emanuele Bertolini, Presidente CCIAA Sondrio
Paolo Mainetti, Presidente Confindustria Sondrio

La comunicazione d’impresa oggi
Donatella Consolandi, Presidente Unicom

La strategia come indispensabile strumento di vendita
Alessandro Bianca, C.O.O. & Strategic Planner

Social Media e BTB: un binomio possibile?
Federico Rossi, Consigliere Unicom

Conclusioni
Sergio Schena, Presidente Sezione Terziario Avanzato Confindustria Sondrio

Seguirà rinfresco

Il nuovo stile del business