Approfondimenti

Comunicazione Politica: il web da solo non basta.

Le ultime elezioni politiche, e ancor prima (e meglio) le Primarie del centrosinistra hanno definito con precisione qual è il ruolo dei social media all'interno del contesto politico/elettorale italiano: necessari ma non sufficienti. Bersani ha vinto le Primarie, ma secondo la quasi totalità degli osservatori è stato Matteo Renzi a comunicare meglio dei suoi sfidanti. Ha investito più risorse, umane ed economiche, ha gestito i suoi profili con scientificità, e in alcuni casi personalmente, su Facebook e Twitter, era supportato da volontari e simpatizzanti molto attivi in Rete. Eppure ha perso, e anche piuttosto nettamente. Leggi il resto di questo articolo »

5 strategie per vendere online con l’ecommerce

Alzi la mano chi ha pensato almeno una volta di vendere online o ha suggerito ad un suo Cliente di aprire un sito di e-commerce? Tutti, o quasi, avranno risposto affermativamente. Chi è riuscito a vendere almeno un prodotto su Internet? Molti, spero. Chi ha lanciato un e-commerce ed è riuscito a generare profitti costanti con vendite giornaliere? A questa domanda credo siano in pochi ad aver alzato la mano. Il web è un mercato complesso e difficile, con dinamiche differenti dal mondo reale e in continua evoluzione. Se nell'off-line la concorrenza era di quartiere, sul web avrai centinaia di competitor. Emergere – e vendere – non è da tutti. Leggi il resto di questo articolo »

Quanto conta il brand nel btb?.

Fino a pochi anni fa parlare di brand era cosa “esclusiva” delle aziende consumer. Nei settori industriali e btb l’unica cosa che contava era il prodotto. Poi qualcosa è cambiato. Nell’era di internet, dove le informazioni e le tecnologie corrono veloci, i prodotti sono diventati troppo rapidamente imitabili. 18-banner-orizzontale OPCC Fino a pochi anni fa parlare di brand era cosa “esclusiva” delle aziende consumer. Nei settori industriali e btb l’unica cosa che contava era il prodotto. Poi qualcosa è cambiato. Nell’era di internet, dove le informazioni e le tecnologie corrono veloci, i prodotti sono diventati troppo rapidamente imitabili. Improvvisamente il modello che mette al centro il prodotto (anche se gestito secondo i canoni delle 4P di kotleriana memoria) ha iniziato a mostrare qualche crepa perché, oggi, le promesse funzionali non rappresentano più l’unica leva sulla quale costruire un vantaggio competitivo distintivo e di lungo periodo. Leggi il resto di questo articolo »

Le reti: modelli di creazione del valore

Il lancio di un prodotto nell’era di Internet può trarre ampio beneficio da una politica di costruzione di una rete sociale che sfrutti a fondo i canali digitali, fino al punto di creare veri e propri fenomeni mediatici. L’interattività, persistenza e capillarità del Web diventano le armi degli uomini di marketing che possono arrivare a scatenare un effetto domino, fino al punto di far parlare di un brand tutti i mass media, tradizionali e non. Fra i diversi strumenti del mondo digitale, è il social networking che offre le potenzialità diffusive maggiori. Infatti, il valore di un sistema relazionale che condivide interessi e scopi è incomparabilmente più alto del valore di qualunque rete tradizionale. Leggi il resto di questo articolo »

Tiriamo le fila del discorso

OPCC tassello BlogSul numero di giugno di ADV, come indicato su un altro post, sono stati presentati i risultati dell’Osservatorio Unicom. Qui di seguito le conclusioni sul primo slot di indagine. Grazie per aver seguito, passo passo in queste ultime 2 settimane, i primi traguardi dell’OPCC: di seguito riportiamo l’estratto delle conclusioni sul primo slot d’indagine ed il pdf completo dell’articolo presente su AdV. Vi diamo appuntamento a ottobre per i risultati sul secondo slot d’indagine che vede attivi già da ora i membri dell’Osservatorio. Conclusioni Questa prima indagine dell’Osservatorio Permanente sul Cambiamento della Comunicazione offre risultati molto interessanti, in primis sulla effettiva validità ed efficacia di questa iniziativa Unicom, che si rivela, per la ricchezza e la varietà dei contributi, uno strumento preziosissimo non solo per fotografare la realtà del nostro settore, ma anche per interpretare, con diverse chiavi di lettura, la fase di continui cambiamenti che stiamo vivendo. Leggi il resto di questo articolo »