Archivio Autore

Fertility Day, il consigliere Unicom Francesco Mazzo risponde alle dichiarazioni di Peter Grosser sui principi del marketing

La campagna del “Fertility Day” ha generato un polverone su cui tutti, social e meno social, hanno avuto modo di esprimere la propria opinione (più spesso contrariata). Se finora mi sono astenuto dal commentare questa mossa di avertising, dopo aver letto l’articolo/intervista all’AD di Cayenne sulla campagna riportata da ilGiornale.it non posso non evitare di spendere alcune doverose parole sulla deontologia insita nel marketing. Perché, contrariamente a quello che l’opinione pubblica tende a pensare molto spesso, anche il mondo della comunicazione pubblicitaria ha – e dovrebbe avere sempre – una propria etica. Leggi il resto di questo articolo »