Flash

Domanda 2: New business or old business…come cerchi i clienti?

Quali sono gli strumenti e le attività più efficaci per promuovere la tua impresa di comunicazione?

Quali sono gli strumenti e le attività più efficaci per promuovere la tua impresa di comunicazione?

COMITATO SCIENTIFICO
Business is business: è quanto emerge dalle valutazioni del comitato scientifico.
La differenza tra old e new è solo una questione di canali utilizzati per raggiungere il target: se un’agenzia è fortemente specializzata i canali di new business sono per forza di cose già definiti dalla sua specializzazione, al contrario se il servizio offerto è più generalista occorre mixare canali tradizionali a canali innovativi per avviare processi di new business proficui.
I pareri oscillano dall’approccio sociologico, per cui le modalità di contatto con il cliente derivano da background storico d’agenzia e dalle caratteristiche della propria rete dei contatti, al dualismo dei canali utilizzati – tradizionali vs online, confermando in entrambi i casi che la modalità ancora ad oggi più valida per cercare nuovi clienti è il passaparola, nello specifico il passaparola fatto dai clienti soddisfatti.
Il web è un canale che offre opportunità di acquisizione di clienti prospect a costi nettamente inferiori rispetto ai canali tradizionali e con la possibilità di monitorare quantitativamente i risultati delle proprie azioni.
Fondamentale utilizzare questo canale (web, social network, mobile) mettendo in atto strategie di comunicazione in target con il profilo client della propria impresa, ma prima di attivare una strategia di comunicazione new business online è ancor più fondamentale lavorare sulla sviluppo di una buona reputazione e un discreto livello di popolarità online.
I clienti, sia quelli già acquisiti sia quelli potenziali, sono attirati da concretezza e storie vere e la creatività vince solo se si basa su queste qualità che l’agenzia deve essere in grado di testimoniare di possedere.

TUTOR
La varietà delle risposte fornite dai tutor rende difficile fornire una ricetta specifica; semplificando, l’impresa di comunicazione non è molto diversa da un prodotto, con le sue peculiarità, le sue specificità, i suoi punti di forza e la sua storia da raccontare. E, analogamente a un prodotto, utilizza i diversi strumenti di marketing e comunicazione a sua disposizione in un mix specifico e funzionale agli obiettivi di business.
Sicuramente per la maggior parte delle imprese di comunicazione resta fondamentale la creazione di un rapporto personale e fiduciario con il cliente, costruito sulla professionalità e sulla qualità del servizio offerto. La soddisfazione dei clienti genera di conseguenza un passaparola positivo, che in molti casi sviluppa new business.
Conta anche molto la capacità di proporsi e raccontarsi, magari ribaltando la sequenza logica secondo cui deve essere il cliente a fornire un brief, dando risposte concrete, proponendo soluzioni e anticipando bisogni.
Diverse imprese di comunicazione sottolineano l’importanza degli aspetti più “social” nell’attività di promozione. Dal tradizionale marketing da “marciapiede” fatto di cene, pranzi, aperitivi, sdraio e piste da sci, fino ai social media, attraverso cui aumentare le possibilità di contatto con una presenza autorevole e dinamica ma mai auto referenziale.
Un’ultima considerazione riguarda il potenziale rappresentato dall’attività associativa. Un’associazione professionale forte, dinamica, credibile può realmente costituire una rampa di lancio per le aziende più proattive.
Roberto Amarotto
Vicepresidente Unicom, Responsabile Centro Studi Unicom e OPCC, Ceo di Creativa.

Roberto Amarotto
Roberto Amarotto

Potrebbero interessarti anche: