Flash

A Genova la fotografia giapponese dell’ottocento

Fino al 25 agosto il Palazzo Ducale ospita la mostra “Geishe e samurai. Esotismo e fotografia nel Giappone dell’Ottocento”. Si tratta di un’esposizione di 112 stampe fotografiche originali di geishe e samurai, realizzate fra il 1860 e i primissimi anni del Novecento. Il percorso espositivo è diviso in cinque sezioni e offre l’occasione per approfondire un momento della fotografia nipponica denominata Scuola di Yokohama”, la cui caratteristica era nell’unire la fotografia con la tradizione delle grafiche giapponesi, realizzando stampe fotografiche su carta all’albumina colorate a mano.

A Genova la fotografia giapponese dell'ottocento Corriere tatuato, 1889-1914 ca. © 2013 Città di Lugano – Museo delle CultureA Genova la fotografia giapponese dell'ottocento Due donne raccolgono molluschi sottocosta, 1890 ca. © 2013 Città di Lugano - Museo delle CultureA Genova la fotografia giapponese dell'ottocento Geisha che gioca con una palla legata a un filo, 1900 ca. © 2013 Città di Lugano - Museo delle CultureA Genova la fotografia giapponese dell'ottocento Lottatori, 1870 ca. © 2013 Città di Lugano – Museo delle CultureA Genova la fotografia giapponese dell'ottocento Risciò davanti a case da appuntamenti nel quartiere di Matsushima a Ōsaka, 1880 ca.A Genova la fotografia giapponese dell'ottocento Venditore ambulante di scope, 1880-1890 ca. © 2013 Città di Lugano – Museo delle Culture

Potrebbero interessarti anche: