Flash

Alcuni fastidiosi colori da evitare nella pubblicità

Il colore è basilare per ogni comunicazione. Combinato, può essere più attraente e produrre sensazioni giuste in un target di riferimento. Ma miscelato male o utilizzato in modo sbagliato può risultare addirittura fastidioso. Designfestival mostra alcuni esempi

Verde, giallo o viola su sfondo verde

Si possono utilizzare il verde e giallo, ma non da soli poiché il tutto viene reso illeggibile sia sulla stampa che sul web. Infatti le peggiori combinazioni da utilizzare su uno sfondo verde sono lo stesso verde e le sfumature del giallo o del viola.

Colori chiari su uno sfondo bianco

L’aggiunta al bianco di un testo di colore chiaro come il verde o il giallo crea problemi di leggibilità.

Colori neon o arcobaleno

Entrambe le combinazioni sono sicuramente accattivanti, ma stancano gli occhi.

Il texture di sfondo troppo ingombrante con testo troppo colorato

Il testo risulta illeggibile.

Rosso, blu o viola su sfondo nero

A meno che non si vuole un look stile gotico, è meglio evitare il rosso, blu o viola su uno sfondo nero.

Gradiente bianco con testo bianco

Le sfumature sono ottime se ben utilizzate, ma possibilmente con colori diversi da quelle del testo.

Più boxes colorate

Troppi colori diversi confondono e pertanto non viene percepita la gerarchia delle notizie. Ecco perché una delle regole principali è quella di limitare il numero di colori da due a tre.

Giallo, blu e magenta su sfondo rosso


Lo sfondo blu brillante
Il blu è un altro colore troppo forte per lo sfondo, se non progettato bene. Ma può essere usato in piccole quantità o come testo su uno sfondo chiaro o su una tonalità leggermente più scura.

Sfondo giallo pallido

La tonalità di giallo utilizzata in piccola quantità combinata con il rosso o marrone scuro può rendere un look retrò. Ma l’intero sfondo rende invece tutto poco attraente.

Potrebbero interessarti anche: