Comunicati

Anteprima sul viaggio dei Veneti antichi in conferenza stampa

Al San Gaetano, grande partecipazione alla presentazione della mostra “Venetkens: viaggio nella terra dei Veneti antichi”.

Giornalisti, presidi, personale didattico, associazioni culturali, esperti e appassionati di storia e archeologia, sono intervenuti alla conferenza stampa di presentazione di “Venetkens, viaggio nella terra dei Veneti antichi”, che si terrà a Padova, presso il Palazzo della ragione, dal 6 aprile al 17 novembre 2013. La mostra è promossa e organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, dal Ministero per i Beni Culturali – Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto, e da Gruppo Icat, agenzia di comunicazione e marketing.
L’incontro si è aperto con Andrea Colasio – Assessore alla cultura del Comune di Padova – che ha illustrato, con un piccolo excursus storico, le vicende del popolo dei Veneti. “Questa mostra, per la prima volta, affronta in maniera globale e sistemica la cultura dei Veneti antichi – ha dichiarato – facendo parlare gli oggetti archeologici con un’importante figurazione emozionale.” Tra gli intervenuti anche: Vincenzo Tinè, soprintendente per i Beni Archeologici per il Veneto; Davide Banzato, direttore Musei Civici, Comune di Padova; Maria Teresa De Gregorio, direzione Attività Culturali Regione del Veneto; Leandro Comacchio, assessore alla Cultura, Provincia di Padova; Roberto Furlan, presidente Camera di Commercio di Padova; Antonio Piccolo, presidente Consorzio di Promozione Turistica di Padova; Francesca Veronese, Musei Civici di Padova, Museo Archeologico e Claudio Capovilla, direttore di strategia di Gruppo icat. “Nel contesto di questa conferenza – ha affermato quest’ultimo – mi trovo nel duplice ruolo di organizzatore e rappresentante del mondo dell’imprenditoria. Supporto con orgoglio questa iniziativa, importante per la valorizzazione della storia economica e culturale del Veneto e per la riscoperta delle nostre origini più lontane”.
Nel corso della conferenza la dott.ssa Veronese ha svelato in anteprima il percorso espositivo della mostra.
Un itinerario che ha inizio negli ultimi anni del II millennio a.C., quando i veneti Antichi giunsero nei nostri territori dall’Asia Minore, e ha come punto d’arrivo l’occupazione romana del II secolo a.C. Un’iniziativa che ha lo scopo di riportare alla luce le origini della nostra regione e, in modo particolare, il ruolo importante che il Veneto ha ricoperto in passato come punto d’incontro fra diverse civiltà e culture.

Claudio Capovilla

Potrebbero interessarti anche: