Flash

Cartoline di Natale vintage sovietiche

Nel 1929 nell’Unione Sovietica l’albero di Natale, le cartoline ed i festeggiamenti erano vietati. Tra il dicembre e gennaio, volontari pattugliavano le strade controllando l’osservanza delle disposizioni governative. Chi desiderava festeggiare lo faceva in segreto. Nel 1935 però il segretario del partito comunista ucraino Pavel Postyshev convinse Stalin che l’albero poteva diventare il simbolo dell’infanzia felice. L’idea venne accolta e l’anno successivo gli alberi e le cartoline vennero reintrodotti.

via www.adme.ru

Potrebbero interessarti anche: