Flash

Le 100 idee che hanno cambiato il Graphic Design

L’editore Lawrence King, il designer Steven Heller con  Veronique Vienne hanno raccolto in un libro le 100 idee che avrebbero cambiato il Graphic Design. Eccone alcune.

Lettering metaforico

Trying to Look Good Limits My Life (2004)

Parte di un progetto tipografico di Stefan Sagmeister “20 things in my life I have learned so far”. Le parole sono formate da materiali naturali ed industriali e realizzate in sito.

Pastiche

Chez Panisse Second Birthday Celebration (1973)

Disegnato da David Lance Goines è un omaggio alla Secessione viennese e allo Jugendstil.

Giochi visivi

Crime Gun (2010)

Realizzato da Noma Bar è una denuncia sulla violenza legata alle armi da fuoco nel Regno Unito. Il grilletto rappresenta il meccanismo ed il terminale tragico dell’arma.

Rosso e Nero

A Season in Hell (1944)

Copertina originale del edizione bilingue di Rimbaud A Season In Hell realizzata da Alvin Lustig che grazie all’assemblaggio di questi colori e forme riesce graficamente a tradurre la prosa tormentata del poeta.

Riviste per adolescenti

Magazine Teenagers Ingenue (1962)

Il Magazine realizzato prettamente per il mercato femminile, si interessava di moda e cosmetica trattando gli adolescenti come giovani adulte.

 Psichedelismo

Gebrauchsgraphik (1968)

Negli anni ’60 lo stile di vita dei giovani era influenzato dalla droga e dalla musica nacque pertanto il movimento psichedelico coinvolgendo le arti visive, la musica, la moda e la cultura hippy.

Velocità

Rainboeing the Skies (1971)

Nel 1971 il graphic designer Dan Reisinger realizzò per El Al Israeli Airlines la pubblicità che presentava il nuovo Boeing 747 rappresentando visivamente il movimento.

via www.brainpickings.org

Potrebbero interessarti anche: