Gennaio 2012: Investimenti Pubblicitari a -7,1%

Secondo le rilevazioni Nielsen il 2012 si apre con risultati non entusiasmanti per il mercato pubblicitario italiano, un -7,1% rispetto allo stesso mese del 2011, per un investimento complessivo, a totale tipologie di comunicazione, di circa 545 milioni di euro. La televisione (analogica, digitale terrestre e satellitare) ha fatto registrare una diminuzione del -6,3%. La stampa perde il -8,9% sui quotidiani e il -14,5% sui periodiciInternet, come di consueto, è uno dei pochi media a mantenere un buon ritmo di crescita (+10,3,%), mentre si rileva un aumento degli investimenti su outdoor e out of home tv. Infine, diminuisce la spesa su direct mail e radio.
Parlando di settori merceologici, sono stabili le Automobili  (-0,2%)  mentre dopo l’ottimo andamento dell’anno appena trascorso è  in calo la cura persona.  Calano gli investimenti nel largo consumo, in particolare negli alimentari (-6,6%) e bevande/alcoolici (-22,2%). Debole raccolta dalle aziende di telecomunicazioni e distribuzione. Tra i primi dieci settori del mercato pubblicitario italiano le variazioni positive sono per i farmaceutici/sanitari (+20,0%) e finanza/assicurazioni (+19,9%).

I Commenti sono chiusi