Flash

Le merendine diventano sinonimo di leggerezza, gusto e benessere

Le merendine sono un prodotto quasi esclusivo del mercato italiano, che nasce negli anni ’50 (primo il famoso Buondì Motta) come derivazione industriale e moderna del prodotto da forno casalingo. Nel corso del 2011 il mercato delle merendine ha fatto registrare performance positive e si suddivide nei segmenti: croissanterie, minicake, tortine, tranci, crostate e panini al latte e le refrigerate, ideate da Ferrero che ne è il leader incontrastato e con una quota pari al 90%. Il target di questi prodotti si è sempre più evoluto e ampliato dai bambini alle famiglie puntando su leggerezza, gusto e benessere; analoghe considerazioni si possono fare per le occasioni di consumo identificabili nei momenti della colazione e della merenda ma che in senso più ampio si sono allargate al fuori pasto rappresentando una pausa gratificante e al tempo stesso rassicurante in chiave alimentare. Nonostante lo scenario economico poco incoraggiante, il consumatore italiano mostra un forte attaccamento alle marche e ai loro valori distintivi che continuano a costituire un punto di riferimento.
Ci sono marchi e prodotti che hanno accompagnato la storia degli italiani: Buondì e Girella sono sicuramente fra questi e la strategia aziendale è semplicemente quella di enfatizzarne le caratteristiche storiche e qualitative che da più di 50 anni il consumatore riconosce al prodotto e che sono pubblicizzate a più riprese: naturalità, autenticità e bontà. Per questo genere di prodotti ancora più che per altri del largo consumo, oltre alla comunicazione televisiva come strumento per accrescere la brand awareness, la collaborazione con la grande distribuzione è essenziale e la condivisione nell’utilizzo della leva promozionale è un fattore competitivo fondamentale.

(via Mark Up)

via banca dati packaging e promozioni

Potrebbero interessarti anche: