Flash

Dati e numeri del Giro d’Italia 2011

Dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia, la competizione tocca 17 regioni (ad esclusione di Puglia, Sardegna e Valle d’Aosta), con 23 team e 229 corridori che percorreranno 3.521 klm in 21 prove con arrivo finale a Milano il 29 maggio.
L’evento organizzato da Rcs sport è in crescita nonostante il periodo di recessione, con un valore di 23 mln €. Le principali aree di ricavi: 40% diritti tv, 40% sponsorizzazioni, 20% in contributi versati dalle località che ospitano le tappe e partnership istituzionali.
Numerosi gli sponsor tra i quali: Doimo, Festina, Liquigas, Visit Trentino, Estathè, Mediolanum, Saint Gobain, Adecco, Ferrero Gran Soleil, Skoda, L’Oréal Paris Men Expert.
Nella scorsa edizione Rai 3 ha raggiunto 4.435.393 spettatori, pari a uno share del 37,17% durante la tappa della conquista dello Zoncolan; oltre il 34% di share anche nella 20° e 21° tappa, non considerando il pubblico che ha seguito la competizione sul canale digitale terrestre Rai Sport. Le due emittenti hanno totalizzato oltre 113 mln di spettatori.
Nel mondo 16 emittenti hanno raggiunto 160 Paesi in 5 continenti ed hanno coperto una audience globale di 350 mln di spettatori. In Olanda NOS ha avuto uno share medio del 25%.
Dando uno sguardo al web: Gazzetta.it: oltre 3 mln di streaming (+139% vs 2009); Diretta di RaiTre su Rai.tv: 461.749 pagine viste (+ 52% vs 2009), Diretta di RaiSport su Rai.tv: 180.578 pagine viste (+27% vs 2009)

Dalla nostra banca dati, alcuni esempi di promozioni realizzate in concomitanza del giro

Via www.gazzetta.it e www.tuttobiciweb.it

Potrebbero interessarti anche: